Antipasti e sfizi vari/ Secondi Piatti/ Senza categoria

Frittata pasqualina

frittata 1

E’ tradizione in Umbria fare una colazione abbondante la mattina di Pasqua con prodotti sia dolci che salati, tra i quali la Colomba, uova sode, affettati, pizza di formaggio e naturalmente la frittata pasqualina!
E’ una frittata ricca di erbe di campagna e molto saporita, mia nonna la preparava sempre, io non l’ho mai apprezzata molto perchè a colazione preferisco il dolce, quest’anno ho deciso di prepararla comunque e mangiarla per cena 🙂

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:
– 1 carciofo
– 1 mazzetto di asparagi
– aglio fresco (o 2 spicchi di aglio)
– olio
– pereroncino
– sale
– 1 cucchiaio di pecorino
– 4 uova
– 5 fili di erba cipollina
– 2 rametti di mentuccia
– 5 foglie di salvia
– 5 foglie di menta
– 5 foglie di erba della madonna

PROCEDIMENTO:
Per prima cosa pulisco gli asparagi, li spezzo fino al punto in cui si spezzano facilmente e li metto in una padella con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio, mia nonna utilizzava l’aglio fresco ma io non sono riuscita a trovarlo.
Questi asparagi che vedete in foto sono la dose per due frittate.

12049713_10207815075688416_6077319917058880109_n

Pulisco anche il carciofo, lo taglio a fettine sottili e lo metto in un’altra padellina con un filo d’olio e l’aglio

1924118_10207815075408409_5671258025011119296_n

faccio cuocere tutte e due le verdure aggiungendo un pò d’acqua all’occorrenza, quando saranno cotte aggiungo il trito di erbe aromatiche, per chi non la conoscesse l’erba della madonna è questa qua

12042779_10207815064448135_4415428469806824981_n
12417729_10207815064168128_2202056853628561653_n

faccio cuocere ancora qualche minuto, poi sbatto le uova in una ciotola ed aggiungo un pizzico di sale per ogni uovo ed un cucchiaio di pecorino, unisco poi anche i carciofi e gli asparagi e mescolo bene.

12791101_10207815063688116_8070787736295959590_n

Nella padella dove ho cotto i carciofi metto un filo d’olio, lo faccio scaldare e verso le uova, nei primi minuti mescolo il composto con un cucchiaio di legno, poi faccio rassodare.

10644924_10207815063328107_4934632641861832928_n

Dopo qualche minuto giro la frittata e la faccio cuocere 2 minuti anche sull’altro lato.

Vi consiglio di mangiarla tiepida o fredda, così si sentiranno meglio tutti gli odori delle erbe aromatiche.
Buona Pasqua! 🙂

Frittata 2
frittata 3

Se volete rimanere aggiornati sulle mie ricette seguitemi sulla mia pagina Facebook

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply