Cacciagione/ Secondi Piatti

Spezzatino di cinghiale al cioccolato

In questi giorni sembra essere tornato l’inverno, ed è subito cinghiale! 😀
Eccomi dunque con una ricetta un pò particolare, ma neanche troppo visto che in Toscana è molto utilizzato l’accostamento carne di cinghiale/cioccolato, se siete amanti dei gusti very strong dovete provarlo!

INGREDIENTI PER 5 PERSONE:
– 1 Kg di polpa di cinghiale
– mezza cipolla
– mezza costa di sedano
– 1 carota
– 20 gr di burro
– 1 litro di vino rosso
– peperoncino
– sale grosso
– noce moscata
– mezzo litro di brodo
– 4 foglie di alloro

Per la salsa al cioccolato
– 80 gr di cioccolato fondente al 70%
– 3 cucchiai di grappa
– una spolverata di cannella
– scorza grattugiata di mezza arancia

PROCEDIMENTO:
Come per lo spezzatino di cinghiale classico metto a marinare la carne nel vino rosso lasciando da parte un bicchiere di vino per la cottura. La lascio a marinare per 1 o 2 ore.

Taglio poi la carne a cubetti e la metto a scolare, in una pentola dai bordi alti metto il burro e gli odori tritati

faccio soffriggere appena poi aggiungo la carne, faccio cuocere fino a quando cambia colore poi sfumo con il vino rosso, di seguito aggiungo poco brodo per volta, il peperoncino, il sale, la noce moscata e le foglie di alloro.
Cuocio per circa 2 ore fino a quando la carne sarà tenera.

A questo punto preparo la salsa al cioccolato, in un pentolino a bagno maria sciolgo il cioccolato con la grappa

di seguito aggiungo il fondo di cottura della carne, la cannella (a vostro piacere) e la scorza grattugiata dell’arancia.
Unisco la salsa alla carne, mescolo per bene e lascio riposare almeno un’ora prima di servire così da far insaporire bene la carne.
Al momento di servirlo riscaldo lo spezzatino se necessario aggiungendo qualche cucchiaio d’acqua.

Se volete rimanere aggiornati sulle mie ricette seguitemi sulla mia pagina Facebook

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Rehragout mit Schokolade | genussfaktor
    21 Ottobre 2020 at 20:46

    […] Wer sagt denn, dass Schokolade nur etwas für Desserts oder die mexikanische Küche wäre? Das geht auch in einem italienisch angehauchten Wildgericht… Vorlagen dafür kenne ich von giallozafferano und la maga in cucina. […]

    • Reply
      lamagaincucina
      22 Ottobre 2020 at 9:03

      Thank you! 🙂

    Leave a Reply