Dolci/ Ricette Natalizie/ Senza categoria

Panpepato ternano

Panpepato5

A Terni non è Natale se non hai a casa almeno 10 pampepati di 10 famiglie diverse!
Si perchè a noi piace farli e regalarli, quindi ti ritrovi ad un punto in cui devi metterci un cartellino con il nome per ricordarti chi te l’ha regalato, e la cosa bella è che nella maggior parte dei casi ci piace solo quello fatto da noi!!! E i panpepati degli amici vagano nelle dispense fino a Pasqua… ma a noi ci piace così! 🙂
Ogni famiglia naturalmente ha la sua ricetta che viene tramandata di generazione in generazione ed ognuno di noi sostiene che sia la ricetta originale e quindi la più buona. 🙂
Ecco dunque la ricetta della mia famiglia…

Questa ricetta fa parte della rubrica Montefranco a Tavola

INGREDIENTI per circa 40 panpepati:
– 1,250 kg di nocciole tostate
– 1,250 kg noci
– 1 kg di mandorle tostate
– 300 gr pinoli
– kg 1 cioccolato fondente
– 500 gr di cacao amaro
– 500 gr di cacao zuccherato
– 300 gr canditi a cubetti
– 380 gr di uvetta
– 2 cucchiaini di noce moscata in polvere
– 4 cucchiaini di cannella
– 300 gr di zucchero
– 1 kg di miele
– 8 caffè lunghi
– 4 bustine di vanillina
– 2 bicchierini di maraschino (qui trovate la mia ricetta)
– 4 bicchierini di mosto cotto
– 1 bicchierino di rosolio di cannella
– 2 cucchiaini di pepe nero
– farina q.b.

PROCEDIMENTO:
Si gli ingredienti sono tanti come vedete…

10857791_10204646249069731_4322076597788240501_n

Per prima cosa metto a bagno l’uvetta (passerina) in acqua calda e la lascio ammollare, nel frattempo in una pentola (callaro) metto a sciogliere il cioccolato fondente insieme al caffè e il miele

10850255_10204646249749748_7911482871264181477_n

In una ciotola campiente (bagnarola) verso la frutta secca: nocciole (nocchie), mandorle (mandole), noci e pinoli

10565049_10204646249269736_4171857256257091742_n

Quando il cioccolato sarà ben sciolto lo verso sulla frutta secca

10473881_10204646249949753_1912263616676373733_n

mescolo (smucino) bene il tutto con un cucchiaio di legno (cucchiara)
poi aggiungo l’uvetta, i canditi, il cacao, la noce moscata, la cannella, lo zucchero, la vanillina, i liquori e il pepe

1512289_10204646250109757_9085104930881993105_n

e mescolo di nuovo con un cucchiaio di legno oppure con le mani (co le mano).
Ecco mamma e nonna che si danno il cambio a mescolare…

10850033_10204646250789774_7377489928892528429_n

Aggiungo poi la farina fino ad ottenere un composto abbastanza sodo, ma che si riesce a lavorare bene, io ne ho messa circa 400 gr.

10858433_10204646250389764_3122759324926492638_n

Vado poi a formare i pampepati.
Con l’aiuto di un mestolo di acciaio (sgommero) e un cucchiaio formo i pampepati e li posiziono su una teglia (soletto) rivestita con carta da forno.

10698521_10204646251269786_8228771691191121096_n

Inforno a 250 gradi per circa 15 minuti.
Nel forno potrebbero aver perso un pò la forma a cupola poichè il miele e il cioccolato si sciolgono, ma non preoccupatevi, con un cucchiaio bagnato con acqua potete ricomporli appena tirati fuori dal forno e si fermeranno subito.

Visto che la ricetta è ternana vi ho messo anche qualche termine tecnico in dialetto 😀

Panpepato2
Panpepato4
Panpepato7
Panpepato6

Foto di Luna Cesari di Charming identities
Se volete rimanere aggiornati sulle mie ricette seguitemi sulla mia pagina Facebook

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply