Dolci

Maritozzi

Buongiorno amici della colazione!
Ero alla ricerca della ricetta perfetta per i maritozzi che adoro mangiare quando vado a fare colazione al bar e mi sono imbattuta nella ricetta del sito Gnam gnam, mi è subito piaciuta ed ho voluta provarla.
Risultato fantastico! Motivo per il quale ho voluto riproporla con qualche piccola variante…

INGREDIENTI:
– 500 gr di farina manitoba
– 230 gr di latte
– 70 gr di zucchero
– 70 gr di olio di semi
– 10 gr di lievito di birra
– 1 uovo
– 1 pizzico di sale
– buccia grattugiata di mezzo limone
– 100 gr di uvetta

Per spennellare da crudi:
– 1 tuorlo
– 1 cucchiaio di latte

Per spennellare da cotti:
– 2 cucchiai di zucchero
– 2 cucchiai d’acqua

Per farcire:
– 250 gr di panna
– 3 cucchiai di zucchero

 

PROCEDIMENTO:
Preparo l’impasto mettendo la farina, lo zucchero, l’uovo, la buccia di limone nella ciotola dell’impastatrice, inizio ad impastare aggiungendo il latte in cui ho sciolto il lievito, aggiungo poi l’olio a filo ed in ultimo il sale.
Impasto fino ad incordare bene, poi verso l’uvetta ed impasto ancora per incorporarla.

Formo una palla e metto a lievitare in una ciotola coperta con pellicola per 2 ore nel forno spento con la luce accesa.

Trascorso il tempo di riposo divido l’impasto in 10/12 parti

Formo delle palline che poi allungo e dispongo nella teglia con carta da forno

faccio lievitare ancora nel forno spento con un pentolino di acqua bollente sul fondo per un’ora e mezza.
A questo punto li tiro fuori dal forno e lo accendo a 180°, spennello i maritozzi con il tuorlo e il latte

Inforno per circa 15/20 minuti.
Nel frattempo preparo lo sciroppo, in un pentolino metto l’acqua e lo zucchero e li porto ad ebollizione.
Quando sono cotti li faccio intiepidire qualche minuto poi li spennello con lo sciroppo

e faccio raffreddare completamente i maritozzi prima di farcirli.
Io li ho preparati la sera prima per mangiarli a colazione.
Ottimiiii
Naturalmente potete anche farcirli con la crema che trovate qui

Se volete rimanere aggiornati sulle mie ricette seguitemi sulla mia pagina Facebook

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply