Antipasti e sfizi vari/ Prodotti da forno/ Secondi Piatti/ Senza categoria

Treccia salata vegana con lievito madre

10433239_10205992839133641_3356070270048588762_n

Questa treccia salata è l’ideale per una cena a buffet o un aperitivo, io l’ho preparata la prima volta per il compleanno della mia dolce metà ed ha riscosso un grande successo tra gli invitati!
L’ho realizzata con il lievito madre, ma se volete potete farla anche con il lievito di birra, riducendo naturalmente i tempi di lievitazione.
Potete anche prepararla in anticipo perchè è buonissima anche fredda.

INGREDIENTI:
– 250 gr di farina 00
– 250 gr di farina manitoba
– 60 gr di olio
– 150 gr di lievito madre
– 1 cucchiaino di zucchero
– 120 gr di acqua
– 120 gr di latte
– 2 cucchiaini di sale
Per il ripieno:
– 1 zucchina
– 1 melanzana
– 5 o 6 funghi
– mezzo peperone rosso
– olio
– cipolla
– sale
– origano
– basilico
– peperoncino
– semi di sesamo per decorare

PROCEDIMENTO:
Preparo l’impasto il giorno prima così da poterlo far riposare in frigo fino all’indomani.
Nella planetaria metto il lievito madre tagliato a pezzetti, le farine, l’olio, lo zucchero e l’acqua ed inizio ad impastare.
Aggiungo gradatamente il latte e in ultimo anche il sale.
Impasto fino ad ottenere un composto ben omogeneo e incordato, formo una palla e la posiziono in un contenitore ermetico

1978856_10205992834453524_847438744178507927_n

Metto in frigo a riposare fino al giorno seguente.
Preparo anche il ripieno così sarà ben freddo, in una padella metto l’olio e la cipolla, la faccio soffriggere qualche istante poi aggiungo le verdure tagliate a cubetti

10369746_10205992834813533_7168818726440605883_n

condisco con sale, peperoncino, origano e basilico. Cuocio per circa mezz’ora, se necessario aggiungo poca acqua. Dovrà risultare comunque abbastanza asciutto altrimenti perderà acqua nella cottura della treccia.

Il giorno seguente tiro fuori l’impasto dal frigo un paio di ore prima per farlo acclimatare, poi divido l’impasto in tre parti, ne stendo una per volta a formare una striscia da circa 10 cm per 40 di lunghezza e posiziono al centro il ripieno

11401140_10205992835493550_111354230039218517_n

la chiudo a pacchetto e la posiziono sulla teglia da forno, stendo anche le altre due e le posiziono sulla teglia

11427754_10205992836173567_4125925233908903062_n

vado poi a formare la treccia

11220142_10205992836613578_4643129638932266151_n

Metto a lievitare la treccia per un’ora e mezza o anche 2 se siamo in inverno, nel forno spento con un bicchiere di acqua bollente sul fondo.
Trascorso il tempo di lievitazione tiro fuori la treccia dal forno e lo accendo a 200°
Spennello la treccia con abbondante olio e semi di sesamo (se vi piacciono)

11423613_10205992837013588_34578738853647571_n

e la inforno a 200° per circa 30 minuti.
Eccola appena sfornata 🙂

11230224_10205992837453599_737831657847113391_n

Vi consiglio di farla raffreddare un pò prima di tagliarla altrimenti si rompe tutta, è ottima tiepida, ma anche fredda 🙂

10407954_10205992838173617_1553511132981379124_n
10433239_10205992839133641_3356070270048588762_n

Se volete rimanere aggiornati sulle mie ricette seguitemi sulla mia pagina Facebook

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    francesca
    12 Aprile 2016 at 22:24

    ciao ho provato la tua ticetta ed è fantastica!!vorrei rifarla per il compleanno di mioo figlio ma vorrei prepararla in anticipo..posso congelarla eventualmente?prima o dopo la cottura??grazie..

    • Reply
      lamagaincucina
      13 Aprile 2016 at 7:14

      Sono contenta che ti sia piaciuta! Puoi cuocerla e quando è fredda congelarla, ma di certo sarebbe meglio cuocerla e mangiarla, magari puoi cuocerla qualche ora prima, tipo la mattina per il pomeriggio 🙂

    Leave a Reply