Dolci/ Senza categoria

Arancini di carnevale

Buongiorno amici!
Siamo in pieno carnevale ed eccomi a presentarvi un dolce tipico del carnevale marchigiano, gli arancini!
Gli arancini sono delle girelle di pasta lievitata condite con scorza di arancia e zucchero, possono essere sia fritti che cotti al forno, io ho deciso di farli al forno, sono gustosissimi, uno tira l’altro!!

INGREDIENTI:
– 500 gr di farina 00
– 100 gr di zucchero
– 2 uova
– 100 gr di burro
– 120 gr di latte
– 25 gr di lievito di birra
– 3 cucchiai di liquore all’arancia (tipo Grand Manier)
– 1 pizzico di sale

Per il condimento:
– scorza di 4 arance
– 200 gr di zucchero

PROCEDIMENTO:

Preparo l’impasto come di consueto, io uso l’impastatrice, ma si può fare tranquillamente a mano.
Nella ciotola metto la farina, lo zucchero, le due uova, il liquore ed inizio ad impastare aggiungendo il latte in cui ho sciolto il lievito di birra, quando il composto è omogeneo aggiungo il burro ed il sale ed impasto per altri 5 minuti fino a formare un bel panetto

Lo metto a lievitare in una ciotola coperta con pellicola nel forno spento con la luce accesa per circa un’ora.

Nel frattempo preparo il condimento quindi in una ciotola metto lo zucchero e ci gratto dentro la scorza delle 4 arance, mi raccomando non grattate anche la parte bianca!

mescolo e lascio da parte.

Trascorso il tempo di riposo, verso l’impasto sulla spianatoia la divido in due panetti e con l’aiuto della farina lo stendo a formare una sfoglia abbastanza sottile circa 2 o 3 millimetri

Verso la metà dello zucchero sulla superficie stendendolo bene

con un coltello taglio la striscia a metà cosi da poterla arrotolare facilmente

ritaglio poi delle fette da circa 1/2 cm di spessore e le posiziono nella teglia antiaderente, oppure una teglia normale con carta da forno

Lascio lievitare di nuovo nel forno spento per circa 30 minuti, non dovranno crescere molto.
A questo punto accendo il forno a 180° gradi e quando è caldo inforno gli arancini, li faccio cuocere una diecina di minuti, poi tiro fuori la teglia e con una pinza li rigiro così da formare una crosticina croccante su tutti e due i lati

faccio cuocere altri 10/15 minuti fino a raggiungere un bel colore dorato.

Sono ottimi tiepidi, ma l’ideale sarebbe gustarli il giorno seguente! 🙂

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply