Dolci

Treccine light allo yogurt

Amici della dieta buongiorno!
Più volte mi è stata chiesta una ricetta per un dolcetto lievitato dietetico per la colazione, ho fatto qualche prova, ma senza successo, ieri invece ho provato la ricetta di “La pasticcera matta” apportando qualche modifica e ne sono rimasta piacevolmente soddisfatta! 🙂
Sono piaciute proprio a tutti, leggerissime, soffici e gustose, non c’è latte, non c’è burro e non ci sono uova, ma dovete provarle anche se non siete a dieta 😀
Io le ho fatte con il lievito madre, ma se volete utilizzare il lievito di birra potete fare un lievitino con 70 gr di farina 00, 35 gr di acqua e 3 gr di lievito di birra, impastate lo fate lievitare un’ora e procedete all’impasto con i stessi tempi della ricetta qui sotto.

INGREDIENTI:
– 450 gr di farina manitoba
– 130 gr di zucchero
– 100 gr di lievito madre (oppure il lievitino descritto sopra)
– 4 gocce di aroma di arancia
– 1 vasetto di yogurt bianco
– 170 gr di acqua
– 30 gr di olio di semi di girasole
– 1 pizzico di sale

Per decorare:
– latte
– zucchero a velo
– zucchero a granelli

PROCEDIMENTO:
L’ideale sarebbe utilizzare l’impastatrice, ma potete anche farlo a mano lavorandolo parecchio.
Per il momento non ho le foto dei passaggi poiché era un esperimento, ma presto le rifarò e metterò le foto passo passo come al solito.

Nella ciotola dell’impastatrice ho messo la farina, il lievito madre rinfrescato tagliato a pezzi, lo zucchero, lo yogurt, l’aroma di arancia e inizio ad impastare aggiungendo poca acqua per volta.
Una volta ottenuto un impasto omogeneo verso il sale e l’olio a filo, a questo punto aumento la velocità e impasto per 10/15 minuti fino a quando sarà ben incordato e si stacca bene dalle pareti.

Ungo una ciotola e dispongo l’impasto, copro con pellicola e lo lascio a temperatura ambiente per due ore, poi trasferisco la ciotola in frigo.
Io ho impastato il pomeriggio poi messo in frigo fino al momento di formare le treccine, preferisco fare una lunga lievitazione notturna così da averle pronte al mattino da cuocere e mangiare subito, se invece volete farle in giornata dopo le due ore a temperatura ambiente non spostate l’impasto in frigo e procedete subito a formare le treccine.

Verso mezzanotte ho diviso l’impasto in porzioni da 70 gr l’una, ho diviso in due ogni porzione, ho fatto due rotolini e li ho intrecciati tra di loro, le ho poi disposte ben distanziate in una teglia con carta da forno.

Le ho messe a lievitare tutta la notte nel forno spento.

Vi consiglio di dargli un’occhiata verso le 4 di mattina poiché potrebbero già aver raddoppiato di volume, in questo caso le spostate in frigo fino al momento di cuocerle.

Quando saranno raddoppiate (verso le 7 di mattina) le tiro fuori dal forno, lo accendo a 175°, mentre si riscalda spennello le treccine con il latte, le spolvero con lo zucchero a velo e a granelli, le inforno per circa 20 minuti.

Ottimeeeee!!!
Vi consiglio di gustarle tiepide, magari farcite con la marmellata.



Se volete rimanere aggiornati sulle mie ricette seguitemi sulla mia pagina Facebook

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply