Dolci

Hot cross bun

Buongiorno coniglietti di Pasqua!
Portiamo una ventata di primavera nelle nostre case con questi dolcetti tipicamente pasquali la cui origine è molto interessante…

“L’Hot cross bun è un dolce pasquale tipico del Regno Unito. Consiste in un panino dolce speziato con uvetta che presenta sulla superficie una croce, che viene tradizionalmente mangiato durante il Venerdì Santo.

Si pensa che l’Hot cross bun sia nato a Saint Albans, nell’Hertfordshire, nel XIV secolo. Secondo questa teoria, un monaco della Cattedrale di St Albans, frate Thomas Rocliffe, inventò dei panini speziati, chiamati Alban Buns che venivano distribuiti ai poveri ogni venerdì santo a partire dal 1361.
Nel 1592, durante il regno di Elisabetta I, il direttore dei mercati di Londra emanò un decreto che proibiva la vendita di focacce calde e altri tipi di pane speziato, tranne il Venerdì Santo, il Natale e in occasione delle sepolture. Come conseguenza di questo divieto, la produzione dei panini speziati avveniva quasi esclusivamente nelle cucine domestiche. Il divieto durò fino al regno di Giacomo I, nel XVII secolo. Tutto ciò contribuì alla diffusione dell’usanza di preparare questi dolci.

Gli Hot cross buns segnano la fine della quaresima, perché sono preparati utilizzando prodotti caseari, vietati durante il periodo. Essi presentano diversi simboli cristiani, a cominciare dalla croce, che rappresenta la crocifissione di Gesù, e le spezie, che rappresentano la sua imbalsamazione per la sepoltura.
La tradizione inglese include molte superstizioni riguardanti gli Hot cross buns. Si dice che i panini preparati il Venerdì Santo non ammuffiscono, e che se un malato ne mangia un pezzo lo aiuta a riprendersi. Se portati a bordo di una nave che deve fare un viaggio per mare la proteggono dai naufragi, e se vengono appesi in cucina proteggono la casa dagli incendi.”

Fonte Wikipedia

Ricetta originale di Sonia Peronaci a cui ho apportato le mie solite modifiche.

INGREDIENTI:
– 500 gr di farina Manitoba
– 80 gr di zucchero
– 1 uovo
– 1 cucchiaino di cannella
– la punta di un cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
– la punta di un cucchiaino di noce moscata in polvere
– scorza grattugiata di mezzo limone
– 300 gr di latte
– mezzo cubetto di lievito di birra (oppure 2 grammi se volete farli lievitare tutta la notte)
– 40 gr di burro
– 1 cucchiaino di sale
– 150 gr di uvetta
– 1 bicchierino di rum

Per la decorazione:
– 35 gr di farina Manitoba
– 35 gr di acqua

Per lo sciroppo:
– 40 gr di acqua
– 40 gr di zucchero a velo

PROCEDIMENTO:
Come al solito io preferisco mettere poco lievito ed allungare i tempi di lievitazione, ciò non toglie che potete mettere mezzo cubetto di lievito e prepararli in poche ore. Vi indicherò mano a mano i tempi di lievitazione per le due procedure.

Per prima cosa metto a bagno l’uvetta con il rum e la rimanente acqua a coprirla per qualche ora.

Nella ciotola dell’impastatrice (ma potete benissimo farli a mano) metto la farina, lo zucchero, l’uovo, le spezie e il limone grattugiato

In un bicchiere sciolgo il lievito nel latte, inizio ad impastare aggiungendo poco latte per volta, quando avrò raggiunto un composto omogeneo aggiungo il burro ed il sale, impasto ancora qualche minuto, poi strizzo l’uvetta e la aggiungo all’impasto facendola incorporare bene.

Formo una palla che copro con pellicola e metto a lievitare nel forno spento con luce accesa per 3 ore se utilizzate 2 gr di lievito, per un’ora e mezza se utilizzate mezzo cubetto.

Trascorsa la prima lievitazione (se avete utilizzato 2 gr di lievito fate in modo di arrivare a questo punto verso le 11 di sera) ribalto l’impasto su un piano di lavoro e lo vado a dividere formando 15 palline da circa 75 gr l’una, le dispongo su una leccarda da forno con carta in questo modo:

Metto a lievitare nel forno spento con luce accesa ed un pentolino di acqua bollente sul fondo per circa un’ora e mezza o due se utilizzate mezzo cubetto di lievito oppure tutta la notte se ne utilizzate 2 gr.

Quando avranno raddoppiato il volume e iniziano a toccarsi sono pronti!
Preparo la decorazione con farina ed acqua che metto in una sac a poche e vado a formare le croci sui panini

inforno a 180° per circa 25 minuti, fino a quando saranno ben coloriti.

Nel frattempo preparo lo sciroppo mettendo in un pentolino acqua e zucchero a velo, quando bolle spengo e lascio da parte.

Quando gli hot cross bun sono cotti li tiro fuori dal forno e li spennello subito con lo sciroppo così da renderli lucidi e bellissimi!

Vi consiglio di gustarli tiepidi 🙂

Se volete rimanere aggiornati sulle mie ricette seguitemi sulla mia pagina Facebook

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply