Primi Piatti

Gnocchi al sugo di San Bernardino

Buongiorno amici,
ieri ho avuto il piacere di preparare in diretta con diversi paesi del Sud America gli gnocchi al sugo di San Bernardino per il progetto “Sinergie con il mondo”.
Come abbiamo spiegato questo è un mix di due piatti che si preparano per la festa di San Bernardino protettore del mio paese, Montefranco. 
All’interno della rievocazione storica che viene organizzata a fine maggio tra i vari piatti tipici possiamo degustare gli gnocchi al sugo di castrato e le ciriole al sugo di San Bernardino.
Poichè in 45 minuti non era possibile preparare il sugo di castrato ho pensato di unire le due ricette e preparare gli gnocchi di patate ma con in sugo delle ciriole 🙂

INGREDIENTI PER 6 persone:
Per gli gnocchi:
– 1 kg di patate
– 300 gr di farina 00
– 1 uovo
– mezzo cucchiaino di sale

Per il sugo:
– 500 gr di passata di pomodoro (o polpa)
– olio extravergine di oliva
– 1/4 di cipolla
– mezza carota
– mezza costa di sedano
– 1 spicchio d’aglio
– 10 foglie di basilico
– 2 rametti di maggiorana
– 2 rametti di prezzemolo
– sale
– peperoncino

PROCEDIMENTO:
Per prima cosa preparo il sugo, questo può essere preparato tranquillamente in anticipo.
In un pentolino metto un giro d’olio, la cipolla, la carota, il sedano e l’aglio, faccio soffriggere qualche istante poi aggiungo il pomodoro, sale e peperoncino, copro e lascio cuocere a fuoco basso per circa un’ora.

Nel frattempo lesso le patate con tutta la buccia, quando saranno ancora calde le passo nello schiaccia patate direttamente sulla farina a fontana, aggiungo l’uovo sbattuto ed il sale

e inizio ad impastare, gli gnocchi vanno lavorati pochissimo quindi appena il composto è omogeneo e non appiccica più molto alle mani è pronto, se necessario aggiungo altra farina, ma dovrà rimanere comunque un impasto molto morbido.

Taglio una parte di impasto e forno un rotolino dello spessore di un pollice

e taglio molto semplicemente gli gnocchi con un coltello

preparo una teglia con un telo di cotone che spolvero con farina e ci distribuisco gli gnocchi ben distanziati per non farli attaccare. Gli gnocchi una volta fatti vanno cotti nel giro di un’oretta, in alternativa per prepararli in anticipo potete congelarli per poi versarli in acqua bollette appena tolti dal congelatore.

Terminati gli gnocchi andiamo a completare il sugo.
In un mortaio (o frullatore) metto il basilico, la maggiorana e il prezzemolo, preparo un pesto con questi odori che vado a versare nel sugo, mescolo per bene e spengo il fuoco.

Metto a bollire l’acqua per gli gnocchi in un’ampia pentola e quando giunge a bollore verso gli gnocchi. Non girateli subito, aspettate qualche istante poi molto delicatamente girateli con la schiumarola, quando gli gnocchi vengono a galla sono cotti, li prelevo a mano a mano che salgono con la schiumarola, li passo qualche secondo in una ciotola con l’acqua fredda per bloccare la cottura poi li metto nella ciotola per condirli.
Aggiungo il sugo, mescolo delicatamente e impiatto.

Potete aggiungere pecorino a vostro gradimento.

Semplici ma dal gusto molto particolare 🙂

Se volete rimanere aggiornati sulle mie ricette seguitemi sulla mia pagina Facebook

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply